All Posts Tagged: Aurora Floridia

CICLOVIA DEL GARDA – FLORIDIA, BAZOLI, GELMINI, GUIDOLIN: “UN PROGETTO CHE RISPETTI L’AMBIENTE, LA MOBILITA’, LA SICUREZZA”

“Coniugare il bisogno di mobilità, con la tutela dell’ambiente e la sicurezza delle persone. È stato questo il tema principale della Conferenza sulla Ciclovia del Garda che si è tenuta oggi in Senato. L’incolumità dei pedoni e dei ciclisti e la tutela del nostro amato e apprezzato territorio non possono essere subordinati alla costruzione di un’opera altamente impattante dal punto di vista ambientale ed economico. C’è la necessità di un progetto che assicuri “fruibilità, interconnessione e intermodalità”, connettendo la ciclovia con la via d’acqua mediante azioni di moderazione del traffico e con un’adeguata offerta intermodale alternativa. A tal proposito, contatteremo anche il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al fine di potenziare il trasporto sostenibile su acqua. Sosteniamo perciò l’idea di una mobilità dolce, che rispetti la sicurezza dei cittadini e la morfologia del territorio, assicurando il rispetto dei criteri di sostenibilità ambientale. I costi connessi al progetto della Ciclovia sono lievitati in maniera esorbitante negli ultimi anni, tanto da metterne in dubbio la fattibilità. Chiediamo che venga data priorità ad altre opere strategiche per il territorio, come quella del collettore del Lago di Garda, indispensabile infrastruttura per la tutela del bacino idrico più grande d’Italia. Il patrimonio idrico del Lago di Garda, fonte di benessere per il settore del turismo e fonte di approvvigionamento in agricoltura, va tutelato con urgenza.
Questa la sintesi della conferenza stampa “Ciclovia del lago di Garda: una questione aperta”, promossa dalla senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia, Commissione Ambiente Infrastrutture e Turismo, con gli interventi del senatore Alfredo Bazoli, Commissione permanente Giustizia; la senatrice Barbara Guidolin, Commissione Inchiesta su illeciti ambientali; la senatrice Mariastella Gelmini, Commissione Affari costituzionali.
Hanno preso parte alla conferenza anche Paolo Pileri, Professore di Pianificazione territoriale ambientale, Politecnico di Milano e Paolo Ciresa, Coordinamento Interregionale per la tutela del Garda.
Approfondisci

CONFERENZA STAMPA

CICLOVIA DEL LAGO DI GARDA – UNA QUESTIONE APERTA

Mercoledì, 14 Febbraio 2024

alle ore 15.00

Sala Caduti di Nassirya

Senato della Repubblica

 

Domani, mercoledì 14 Febbraio, dalle ore 15:00 alle ore 16:00, presso la Sala Caduti Nassirya del Senato della Repubblica, si svolgerà la Conferenza sulla Ciclovia del Garda – Una questione aperta. La Conferenza ha l’obiettivo di approfondire le tematiche legate alla realizzazione della Ciclovia del Garda, un progetto che pone molti dubbi e quesiti in tema di sostenibilità ambientale ed economica. Da un lato la necessità di garantire la sicurezza delle persone: ciclisti e pedoni, a fronte delle frane cadute nei mesi scorsi e di tutelare il patrimonio paesaggistico e ambientale. Dall’altro la domanda di una mobilità dolce. Come bilanciare il tutto e definire le priorità del territorio, conciliando l’opportunità della Ciclovia per il comparto turistico con la sicurezza e la tutela?

Intervengono:

AURORA FLORIDIA  – Senatrice, Commissione Ambiente, Infrastrutture e Turismo

ALFREDO BAZOLI – Senatore, Commissione permanente Giustizia

BARBARA GUIDOLIN – Senatrice, Commissione inchiesta su illeciti ambientali

MARIASTELLA GELMINI – Senatrice, Commissione affari costituzionali

PAOLO PILERI – Professore di Pianificazione territoriale ambientale, Politecnico di Milano

PAOLO CIRESA – Coordinamento Interregionale per la tutela del Garda

Approfondisci

SCUOLA – AURORA FLORIDIA (AVS): LE ISCRIZIONI AL LICEO DEL MADE IN ITALY SONO IMBARAZZANTI. VALDITARA VENGA A RIFERIRE”

“I numeri delle iscrizioni al tanto osannato e propagandato Liceo del Made in Italy, che avrebbe dovuto essere la novità del prossimo anno scolastico, sono impietosi, direi imbarazzanti. Solo 375 iscrizioni significa una media di 4 iscritti per ognuno dei 92 licei che hanno attivato questo percorso. Come possa la sottosegretaria considerare soddisfacente questi risultati è incomprensibile. Continuare a negare la realtà per fare propaganda spiccia su un indirizzo che interessa a pochi è surreale. Il Ministro Valditara venga in Senato a riferire su questi pessimi risultati. Forse chiamarlo flop o falsa partenza è ancora poco. A scuola infatti si direbbe Non Classificabile (NC).”

Lo ha dichiarato la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia.

Approfondisci

CICLOVIA DEL GARDA: UNA QUESTIONE APERTA.

 

CONFERENZA STAMPA

CICLOVIA DEL GARDA: UNA QUESTIONE APERTA.

Mercoledì 14 Febbraio, alle ore 15, presso la Sala Caduti Nassirya del Senato della Repubblica.

“Le frane cadute nei mesi scorsi non possono essere ignorate, è fondamentale tutelare il patrimonio paesaggistico e ambientale, tanto invidiatoci a livello internazionale e motivo dello sviluppo turistico, tenendo conto della domanda di una mobilità dolce.
Occorre bilanciare il tutto e definire le priorità del territorio, conciliando l’opportunità della Ciclovia per il comparto turistico con la sicurezza e la tutela. Intendiamo approfondire le tematiche legate alla realizzazione della Ciclovia del Garda, un progetto che pone molti dubbi e quesiti in tema di sostenibilità ambientale ed economica. Ed è indispensabile garantire la sicurezza delle persone: ciclisti e pedoni. Per questo, ne parleremo con il senatore Alfredo Bazoli, Commissione permanente Giustizia; la senatrice Barbara Guidolin, Commissione Inchiesta su illeciti ambientali; la senatrice Mariastella Gelmini, Commissione Affari costituzionali; Paolo Pileri, Professore di Pianificazione territoriale ambientale, Politecnico di Milano e Paolo Ciresa, Coordinamento Interregionale per la tutela del Garda.”

Lo afferma la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia, componente della Commissione Ambiente Infrastrutture e Turismo

Approfondisci

SCUOLA – AURORA FLORIDIA (AVS): “LICEO MADE IN ITALY, UN BUCO NELL’ACQUA”

“Il Liceo Made in Italy si sta rivelando per quello che è, una norma propaganda voluta da Giorgia Meloni e che il mondo della scuola, famiglie e studenti non hanno apprezzato. Non si improvvisa un nuovo indirizzo così su due piedi senza consultare il mondo della scuola, i sindacati e i rappresentanti degli studenti. I numeri delle iscrizioni sono a dir poco imbarazzanti. In provincia di Verona al Liceo ‘Cotta’ di Legnago, solo per fare un esempio, solo tre studenti iscritti a oggi. Simili risultati si preannunciano in tutta Italia. Domani si chiuderanno le iscrizioni e si tireranno le somme. Ad oggi possiamo dire che ‘il Liceo fatto in Italia’ è un vero e proprio buco nell’acqua. Chiederemo al ministro Valditara di riferire in Parlamento.”
 Lo affermano la senatrice dell’Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Florida.
Approfondisci

MILANO CORTINA – AURORA FLORIDIA (AVS): “IL DISAGIO DI GIORGETTI È COMPRENSIBILE. È UNA FOLLIA ECONOMICA E AMBIENTALE, AVS VIGILERÀ SU TUTTO”

“La risposta del Ministro Giorgetti alla mia interrogazione sulla pista da bob è insoddisfacente e imbarazzante. La pista graverà sulle casse dello Stato, sui cittadini, sul Comune di Cortina e anche sulle future generazioni, oltre a impattare pesantemente sull’ambiente. Capisco il disagio del Ministro nel dover dar conto di un’opera folle di cui lui stesso si è detto pentito, salvo poi ritrattare. I pasticci di quest’opera sono sotto gli occhi di tutti: Infrastrutture Milano Cortina 2026 (Simico) procede, nonostante la magistratura di Belluno, a seguito di un esposto di Italia Nostra, abbia aperto un fascicolo per distruzione di beni storici protetti sullo smantellamento della vecchia pista ‘Monti’. Viene ignorato il problema della bonifica da ordigni bellici dell’area interessata, su cui ho presentato un’interrogazione, si ignora la devastazione ambientale con l’abbattimento di 500 larici a Ronco e si ignora la contrarietà del Cio, considerato solo un ostacolo. In un periodo economicamente difficile per il Paese, è stato dato il via libero ad un progetto di ben 81,6 milioni, cosiddetto “light”, a cui si aggiungerà un extra budget per gli allestimenti necessari, solo per accontentare i capricci del Ministro Salvini e del Presidente del Veneto Zaia. Il nuovo codice degli appalti consente lavori in corso d’opera ma solo se non sono rilevanti. Non mi sembra il caso dell’impianto di illuminazione interno e degli altri interventi non appaltati alla ditta Pizzarotti, che si è aggiudicata l’appalto dopo due gare andate a vuoto. Peccato che sugli insostenibili costi di questo progetto pasticcio il Ministro Giorgetti dovrà chiudere non un occhio, ma tutti e due. Noi invece li terremo bene aperti e vigileremo sul rispetto dei costi, sull’andamento dei lavori e sul rispetto delle norme ambientali, per il bene del Paese.”

Lo afferma la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia in replica al Ministro Giorgetti nel corso del Question time a Palazzo Madama

Approfondisci

SALUTE – AURORA FLORIDIA (AVS) “LE MUTILAZIONI FEMMINILI SONO UN’ABERRAZIONE DEI DIRITTI UMANI. MAI ABBASSARE LA GUARDIA”

“Nella giornata mondiale contro le mutilazioni femminili l’imperativo deve essere quello di non abbassare la guardia contro questa usanza aberrante, disumana e profondamente lesiva dei diritti fondamentali delle donne. Una vera e propria violenza di genere. Una pratica devastante per bambine e giovani donne, che le mortifica per il resto della loro vita. Bisogna raggiungere l’obiettivo dell’Onu: mettere fine a questa violenza entro il 2030, perché l’infibulazione colpisce ancora oggi 200 milioni di donne. Tolleranza zero quindi a una brutalità ignobile che per altro è diffusa in molti paesi, non solo in Africa, e che va pertanto combattuta ogni giorno con campagne informative e programmi di cooperazione internazionale.”

Lo ha affermato la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia, in occasione della giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili.

Approfondisci

OLIMPIADE 2026 – AURORA FLORIDIA (AVS): “UNA COLATA DI CEMENTO PER ACCONTENTARE LA LEGA”

“Una storia iniziata male e finita peggio. La pista da bob a Cortina per le Olimpiadi 2026 si doveva fare a tutti i costi e infatti si farà: una colata di cemento inutile sulle nostre meravigliose e fragili montagne per accontentare  la Lega, poco importa se il tempo per realizzare bene l’opera non c’è e i rischi anche per la sicurezza degli atleti saranno molti. La pista da bob grava sui conti pubblici, sulla pelle delle comunità locali, impatta sull’ambiente e viene fatta in sfregio al diniego da parte del Cio, che è stato molto chiaro fin dall’inizio. Ma ora tace. La pista da bob sarà solo l’ennesima medaglietta puntata al petto della Lega ma resterà una cattedrale nel deserto e rovinerà l’immagine del nostro Paese al mondo. Alleanza Verdi e Sinistra vigilerà sul rispetto di tutte le norme ambientali.”

Lo ha affermato la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra, Aurora Floridia.

 

Approfondisci

CARNE COLTIVATA – AURORA FLORIDIA (AVS): “NON SI GOVERNA CON LA PROPAGANDA”

“Sulla carne coltivata il ministro Lollobrigida ci ha messo la faccia e l’ha pure persa. Ha fatto approvare una legge che vieta il commercio di un prodotto che ancora non esiste. Da Lollobrigida una scelta ideologica che non serve agli agricoltori italiani, ma solo a frenare il progresso scientifico. Un modo propagandistico di procedere, che fa rischiare all’Italia anche una procedura di infrazione. Un conto è il principio di precauzione a garanzia della salute pubblica, un altro è dichiarare guerra alla carne coltivata, negandone a priori anche la ricerca. È da irresponsabili far credere che la carne coltivata possa in qualche modo danneggiare in futuro il nostro made in Italy di alta qualità. Lollobrigida avrebbe fatto meglio ad occuparsi dei problemi attuali degli agricoltori, che da giorni stanno manifestando, piuttosto che pensare a leggi propagandistiche che portano l’Italia fuori dal progresso scientifico.”

Lo afferma la senatrice dell’Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia.

Approfondisci

OLIMPIADI 2026 – AURORA FLORIDIA (AVS): “IL CIO BOCCIA IL PROGETTO E INTANTO SERVE UN EXTRA BUDGET, ABODI RIFERISCA IN AULA”

“Il CIO ha ribadito il no al progetto di una nuova pista da bob a Cortina d’Ampezzo e le motivazioni sono sempre le stesse. Insomma di una nuova pista da bob non ce n’è proprio bisogno e invece la destra la vuole fare a tutti i costi, addirittura chiedendo un ‘extra’ budget per un progetto cosiddetto ‘light’, mandato evidentemente a bando senza opere essenziali: una vera e propria presa in giro. La realizzazione di alcuni allestimenti necessari richiederà altri soldi pubblici non previsti. Una spesa aggiuntiva di cui il Paese non ha bisogno. Ma soprattutto: le varianti in corso d’opera non sono vietate per legge? Il Ministro Abodi venga urgentemente in Senato a riferire.”
Lo ha affermato la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Aurora Floridia.

Approfondisci