All posts by editor gruppomistosenato

PONTIDA – DE PETRIS (LEU): “GLI INSULTI ANTISEMITI AI GIORNALISTI SONO FRUTTO DI UNA CAMPAGNA D’ODIO. SALVINI SI SCUSI”

“Gli insulti antisemiti contro Gad Lerner a Pontida e l’aggressione contro un giornalista sono un episodio non solo gravissimo ma anche estremamente allarmante. Queste sono le conseguenze dell’insensata campagna d’odio scatenata nell’ultimo anno per cinici interessi propagandistici. Voglio sperare che Salvini abbia almeno la decenza di denunciare questi episodi inqualificabili e di scusarsi con chi ne è stato oggetto”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Approfondisci

MIGRANTI – DE PETRIS (LeU): “L’ESITO DELLA VICENDA OCEAN VIKING DIMOSTRA CHE CON DETERMINAZIONE, UMANITA’ E RAGIONEVOLEZZA LE SOLUZIONI SI TROVANO”

 

L’esito rapido e positivo della vicenda della Ocean Viking e la disponibilità della Germania ad accogliere il 25% dei rifugiati salvati di fronte alle coste italiane dimostrano che affrontando il problema con determinazione e con ragionevolezza, dialogando con l’Europa e con i Paesi della Ue con fermezza ma senza atteggiamenti inutilmente bellicosi, soluzioni si possono trovare facilmente”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Abbiamo vissuto, nell’ultimo anno, in un clima di isteria montata a freddo per esigenze che erano puramente di propaganda. Non si è fatto così nessun vero passo avanti nell’affrontare con umanità e intelligenza il problema delle migrazioni e nell’ottenere dalla Ue la giusta condivisione degli oneri e della responsabilità. Si è solo seminato odio a spese dei più deboli e dei più sfortunati. Stiamo ora finalmente chiudendo uno dei capitoli peggiori per il nostro Paese”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

LAVORO – DE PETRIS (LEU): “L’ECCIDIO DEI LAVORATORI DEVE FINIRE. IL GOVERNO DIA SUBITO SEGUITO AL PROGRAMMA CON UN INTERVENTO D’EMERGENZA SULLA SICUREZZA”

 

 

“La sicurezza sul lavoro deve essere inserita ai primissimi posti nell’agenda del governo. Non si tratta di un problema ma di un’emergenza assoluta che come tale deve essere affrontata. L’eccidio di lavoratori deve finire”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Oggi altri quattro lavoratori sono morti in un incidente sul lavoro in provincia di Pavia. Siamo ormai di fronte a una strage immane e terrificante, a uno stillicidio che ha già mietuto più di 600 vite nel 2019. Non si tratta di fatalità, ma della conseguenza dell’abitudine criminale a disattendere le norme sulla sicurezza nei posti di lavoro per aumentare i profitti. Questo è un delitto e come tale deve essere considerato. Ricordo che nel programma del governo è scritto chiaramente, al punto 4, che bisogna realizzare ‘un piano strategico di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, assicurando livelli elevati di sicurezza e di tutela della salute’. E’ un impegno necessario e urgentissimo. Non bisogna solo fare quello che abbiamo scritto nel programma. Bisogna farlo subito”, conclude la senatrice di LeU.

Approfondisci

GOVERNO – DE PETRIS (LeU): “OGGI NASCE UN ESECUTIVO POLITICO CON UN PROGRAMMA DI SVOLTA”

 

“Quello che nasce oggi è un governo politico, sostenuto da una maggioranza, della quale siamo parte convinta, fondata su un programma politico di alto profilo. Non ha nulla a che vedere con un governicchio destinato solo a tirare a campare”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Il programma che abbiamo concordato è realmente di svolta perché prefigura una nuova idea di società e si impegna a realizzare un diverso modello di sviluppo fondato sulla riconversione ecologica, con al centro ambiente e lavoro. Non sono temi diversi. Sono facce della stessa medaglia, perché solo un modello di sviluppo radicalmente nuovo e basato sullo sviluppo sostenibile permetterà a questo Paese di uscire dalla crisi. Oggi sostenibilità sociale e sostenibilità ambientale sono del tutto coincidenti e come tali questa maggioranza intende considerarli”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

MIGRANTI – DE PETRIS (LeU): “CONTRO I MIGRANTI RIDOTTI ALLO STREMO DELLA MAR JONIO VENDETTA DI SALVINI”

 

“E’ incredibile che ai 31 naufraghi della Mar Jonio non sia ancora consentito di sbarcare nonostante la situazione sia ormai evidentemente disperata.  Questo sadismo che perseguita esseri umani ridotti allo stremo suona come una feroce vendetta di Salvini. E’ necessario un intervento immediato per mettere fine a questa tortura che continua a coprire di vergogna il nostro Paese”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Approfondisci

RAI – DE PETRIS (LeU): “L’ELEZIONE DI MISS ITALIA IN PRIMA SERATA SU RAIUNO E’ SCELTA REGRESSIVA E INSPIEGABILE”

La decisione di Raiuno di mandare in onda in prima serata l’elezione di Miss Italia è sconcertante. Si tratta di un drastico passo indietro per la cultura di questo Paese e per le donne di questo Paese, oltretutto per un programma che neppure funziona in termini di ascolti”, dichiara la senatrice Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto e membro della commissione di vigilanza Rai

Vorremmo sapere chi in Rai ha preso questa decisione, se è passata o meno al vaglio del cda e comunque su quali motivazioni si basa una scelta a dir poco assai discutibile. Appena la commissione di vigilanza riprenderà i lavori chiederemo dettagliate spiegazioni su una programmazione che va in direzione opposta a quello che sarebbe il compito del servizio pubblico”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

CRISI – DE PETRIS (LeU): “CONTE HA RAGIONE: CONTANO I PROGRAMMI NON I NOMI. CI SONO LE BASI PER UN’AMPIA MAGGIORANZA E PER AVVIARE UN RIGOROSO CONFRONTO PROGRAMMATICO”

Ha ragione il presidente Conte: l’urgenza è partire dalla politica e dai programmi, non dai nomi. I colloqui e le consultazioni col capo dello Stato della settimana scorsa hanno dimostrato che esiste in Parlamento una possibile maggioranza molto ampia. Le basi programmatiche da cui partire ci sono. Devono certo essere approfondite e verificate con rigore e trasparenza per dar vita a un programma di governo comune”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Sarebbe assurdo e sarebbe soprattutto incomprensibile per i cittadini italiani se, in queste condizioni, il tentativo di dar vita a una nuova maggioranza si arenasse per una questione di nomi. Abbiamo tutti, al contrario, il dovere di proseguire il confronto sul terreno dei programmi, cioè delle scelte urgentissime per il Paese che bisogna assumere. Una volta raggiunta l’intesa su quel terreno eminente, sarà molto più semplice individuare un premier in grado di tradurle in pratica politica di governo”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

CRISI – DE PETRIS (LeU): “IL TEMPO STRINGE. M5S E PD SI INCONTRINO SUBITO E POI AMPLINO CONFRONTO PROGRAMMATICO PER GOVERNO DI SVOLTA”

 

Questo non è il momento per giochi politici di piccolo cabotaggio. Come ha segnalato ieri il presidente della Repubblica il tempo stringe e il Paese ha bisogno di certezze, altrimenti il rischio sarà enorme. M5S e Pd devono incontrarsi e avviare subito un dialogo di merito, privo di tatticismi, per poi ampliare il confronto programmatico e verificare la possibilità di una nuova maggioranza. Il governo di svolta di cui il Paese ha bisogno è possibile ma per farcela è necessario mettere da parte ogni interesse di bottega e muoversi con serietà e celerità”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto. 

Approfondisci