All Posts Tagged: m5s

AMMINISTRATIVE – DE PETRIS (LeU): “GLI ELETTORI PREMIANO IL CENTROSINISTRA CON IL M5S. È QUELLA LA STRADA DA SEGUIRE GIA’ DAI BALLOTTAGGI”

“I risultati del primo turno delle amministrative sono chiari. A Bologna e Napoli viene premiato l’accordo con i 5S per la costruzione di un nuovo centrosinistra. È un segnale decisivo che ci lanciano gli elettori e che va colto subito, già nei ballottaggi. A Roma e Torino bisogna arrivare a intese con il M5S di Conte non solo per conquistare amministrazioni molto importanti tra cui quella della Capitale ma anche per sancire quella scelta strategica, maturata nei mesi di lavoro comune nel governo Conte 2, che gli elettori vogliono, chiedono e premiano”, afferma la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris.

“A Milano è stato invece premiato, con un risultato eclatante, con una vittoria già al primo turno, il buon governo, la decisione di puntare sull’interesse dei cittadini invece che sulla demagogia e il populismo. Se sapremo seguire queste indicazioni, offrendo agli elettori una coalizione di centrosinistra cementata dalla scelta di mettere il buon governo e l’interesse delle persone al primo posto, riusciremo a battere una destra che sa solo fare demagogia e propaganda spiccia nelle elezioni politiche. Ma riusciremo anche a riavvicinare alla politica i troppi che, con l’astensione, hanno manifestato sfiducia e chiesto anche loro un cambiamento radicale della politica in Italia”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

ELEZIONI – DE PETRIS (LEU): “RISULTATO POSITIVO CHE RAFFORZA IL PROGETTO DEL CENTROSINISTRA”

“Il risultato di queste elezioni è molto positivo, sia sul piano delle amministrative che su quello della strategia complessiva. Dove siamo già riusciti a realizzarla, l’alleanza di centro sinistra con il Movimento 5 Stelle trionfa. A Torino il primo turno registra a sorpresa il netto vantaggio della sinistra, a Roma la situazione non poteva che essere più complicata, essendo in campo tre candidati diversi dello stesso schieramento, tra cui una sindaca uscente che vanta ancora una solida forza elettorale. Roberto Gualtieri arriverà però al ballottaggio, con ottime probabilità di uscirne vincitore”.
Dichiara la capogruppo di LeU al Senato, Loredana De Petris.
“La destra invece paga in modo molto pesante non solo le sue divisioni interne, ma anche l’assurda posizione demagogica e contraria agli interessi della salute pubblica sulla vaccinazione. Al punto che la Lega a Milano non arriva neppure al ballottaggio”.
“Credo però che sia necessario per tutti rilevare anche l’elemento molto preoccupante che emerge da questa consultazione: il crollo dell’affluenza particolarmente impressionante se paragonato ai dati di dieci anni fa. Il primo dovere di tutti è combattere questa disaffezione, restituendo ai cittadini fiducia nella politica e nella loro possibilità di incidere da protagonisti sulla vita del Paese”.

Approfondisci

AMBIENTE – DE PETRIS (LeU): “CONTE FA BENE AD INCONTRARE CINGOLANI. IL MINISTRO CHIARISCA AL PARLAMENTO”

“Le critiche di Iv per l’incontro tra Conte e il ministro Cingolani sono totalmente assurde e rivelano una sorta di fobia del partito di Renzi nei confronti dell’ex premier. In realtà Conte, come leader del M5S, fa benissimo a incontrare il ministro per capire sia il senso dei suoi continui riferimenti al nucleare sia come intenda procedere per accelerare il cammino verso la transizione ecologica, che per la Ue deve essere il primo e principale obiettivo del PNRR. Cingolani dovrebbe anzi incontrare tutte le forze parlamentari, per spiegare come intenda seguire le precise indicazioni votate dal Parlamento stesso e sin qui largamente disattese”, afferma la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris.

“Ma il dialogo con le forze politiche non basta. Il ministro farebbe bene a convocare subito anche le associazioni ambientaliste. Avrebbe così modo di capire che non si tratta di fanatici integralisti, come sembra credere, e soprattutto avrebbe l’occasione di dare indicazioni puntuali sulle tappe della transizione energetica e la strategia del governo per raggiungere almeno gli obiettivi europei sulla riduzione delle emissioni. Sinora, infatti, sembra che essenzialmente si stia rimanendo fermi sull’uso dei fossili”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

M5S – DE PETRIS (LeU): “COMPLIMENTI E AUGURI AL PRESIDENTE CONTE. ORA È POSSIBILE RIPRENDERE IL LAVORO PER DARE AL PAESE UNA PROSPETTIVA DI CAMBIAMENTO”

“I miei complimenti e i migliori auguri di buon lavoro al presidente Conte e al gruppo che lo affiancherà alla guida del M5S. È ora possibile riprendere il buon lavoro che avevamo avviato con il governo Conte 2 per definire un progetto comune, con al centro la riconversione ecologica e la lotta alle diseguaglianze. Solo così, insieme, riusciremo a dare al nostro Paese una prospettiva innovativa e una possibilità di cambiamento reale”, afferma la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris.

Approfondisci

M5S – DE PETRIS (LeU): “ACCORDO MOLTO POSITIVO. ORA SI DEVE COSTRUIRE CON CONTE UNA COALIZIONE IN GRADO DI BATTERE LA DESTRA E ORIENTARE L’AZIONE DEL GOVERNO DRAGHI”

“L’accordo raggiunto all’interno del M5S è un’ottima notizia. È importante e positivo per tutti che la principale forza parlamentare abbia una guida politica chiara e univoca. È ora possibile riprendere la marcia per costruire, con Conte, uno schieramento in grado di battere la destra alle prossime elezioni politiche”, afferma la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris.

“Non si tratta però solo di presentare una vera coalizione politica alle prossime elezioni. Già da subito è necessario che le forze che avevano sostenuto sino all’ultimo il governo Conte bis si compattino e si coordino in modo da incidere a fondo sugli orientamenti del governo. Ora che la crisi del Movimento sembra essersi conclusa e con Conte leader del M5S è possibile ed è necessario farlo”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

MIGRANTI – INTERROGAZIONE COMUNE SENATO/CAMERA SULLA STRAGE DEL 21 APRILE E PER IL RIPRISTINO DELLE MISSIONI EUROPEE DI SOCCORSO

“Bisogna fermare una volta per tutte le stragi nel Mediterraneo che macchiano la coscienza di tutti noi e dell’intera Europa. Visto che oltretutto si impedisce alle Ong di salvare la vita di chi fugge dalla guerra e dalla miseria spetta agli Stati europei garantire i soccorsi in mare, ripristinando le missioni che tante vite avevano salvato, e istituendo corridoi umanitari dai Paesi che non hanno firmato la convenzione di Ginevra e sottopongono i migranti a torture e privazioni. Ma non possiamo neppure permettere che cali il silenzio su una strage orrenda come quella del 21 aprile, che si sarebbe potuta evitare se qualcuno avesse risposto alle richieste d’aiuto dei naufraghi. Deve essere fatta piena chiarezza su cosa è successo nelle 24 ore precedenti la tragedia, su chi ha rifiutato il soccorso, sulle eventuali responsabilità della guardia costiera libica, alla quale corrispondiamo copiosi finanziamenti”, dichiarano il senatore Sandro Ruotolo e il deputato Erasmo Palazzotto, primi firmatari di un’interrogazione presentata in entrambi i rami del Parlamento e sottoscritta da numerosi deputati e senatori del M5S, del Pd, di LeU, delle Autonomie e del gruppo Misto.

Nell’interrogazione si chiede di “fare assoluta chiarezza” sulla dinamica che ha portato alla tragedia del 21 aprile, ella quale hanno perso la vita almeno 130 migranti, di individuare le responsabilità del mancato soccorso e di “ripristinare, con l’Europa, un dispositivo navale di ricerca e soccorso nel Mediterraneo centrale sul modello della missione Mare Nostrum”.

L’interrogazione è firmata da 20 senatori e 18 deputati

SENATORI:

RUOTOLO, MIRABELLI, DE PETRIS, ZANDA, GRASSO, BRESSA, ERRANI, DI NICOLA, VERDUCCI, LAFORGIA, BUCCARELLA, CIRINNA’, NOCERINO, CERNO, AIROLA, AUDDINO, DESSI’, RAMPI, MARILOTTI, DE FALCO

DEPUTATI:

PALAZZOTTO, BOLDRINI, BRUNO BOSSIO, FASSINA, FIORAMONTI, FORNARO, FRATOIANNI, FUSACCHIA, LATTANZIO, MURONI, ORFINI, PASTORINO, PINI, RACITI, RIZZO NERVO, SARLI, TRIZZINO, TERMINI.

Approfondisci

CRONISTI INTERCETTATI – RUOTOLO, CERNO, DI NICOLA: “CARTABIA NE RISPONDA”

“È una vicenda grave raccogliamo l’allarme lanciato dalla Federazione nazionale della stampa e dall’Ordine nazionale dei giornalisti affinché si faccia chiarezza. Siamo di fronte allo sfregio del segreto professionale, della violazione della libertà di stampa garantita costituzionalmente. Chiediamo al Ministro di sapere quali iniziative intenda assumere al fine di acquisire ulteriori elementi su quanto accaduto; se intenda adottare iniziative per tutelare adeguatamente il lavoro dei giornalisti, la loro libertà inviolabile nell’esercizio della professione e alla luce degli elementi evidenziati come pensa di agire per impedire la compromissione delle fonti giornalistiche tutelate dal segreto professionale, qualora possano essere divulgate compromettendo il rapporto fiduciario alla base dell’attività giornalistica, supremo diritto costituzionale da tutelare nell’interesse dei cittadini”, affermano in una nota Sandro Ruotolo (Gruppo Misto), Tommaso Cerno (Pd), Primo Di Nicola (Movimento 5 Stelle).

Approfondisci

M5S – DE PETRIS (LEU): “IL DISCORSO DI CONTE È DI AMPIO RESPIRO, SPUNTI INTERESSANTI PER TUTTI”

 

 

“Quello di Giuseppe Conte ai gruppi parlamentari del M5S è stato un discorso di ampio respiro che colloca chiaramente il nuovo M5S nel campo della sinistra e offre spunti molto interessanti per tutti, come il richiamo a un ecologismo integrale, l’impegno per la giustizia sociale e l’obiettivo di un nuovo Statuto dei lavoratori adeguato alle condizioni di lavoro in questi tempi”, dichiara la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris.
“E’ dunque possibile e auspicabile che questo nuovo inizio del M5S sia anche un passaggio importante per la costruzione di una coalizione progressista coesa e capace di concorrere per il governo del Paese. Sono certa che con Conte sapremo lavorare in questa direzione”.

Approfondisci

SCUOLA – GRANATO (GRUPPO MISTO): “BANDIRE AL PIU’ PRESTO IL CONCORSO PER I POSTI DI SOSTEGNO”

“Insieme alla senatrice Luisa Angrisani, come ‘L’Alternativa c’è’, ho depositato un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, per garantire l’assunzione di personale specializzato sul sostegno a partire dal prossimo anno scolastico, dando seguito alle previsioni della legge di Bilancio per il 2021 che ha autorizzato il MI a bandire procedure selettive per l’accesso in ruolo. Abbiamo chiesto al Ministro, dunque, entro quale termine intenda dare attuazione alle disposizioni della legge 178 del 2020, avviando le procedure concorsuali per i posti di sostegno. Mi trovo a contestare l’ipotesi della paventata stabilizzazione ‘indiscriminata’ dei docenti. I cosiddetti ‘beneficiari’ sarebbero quei docenti che non hanno superato il concorso straordinario, per giunta semplificato, con cui si sarebbero dovuti assumere 32.000 docenti non abilitati. A causa del ricorso improprio e abusato alle cattedre in deroga, moltissimi docenti non specializzati, oggi, avrebbero maturato le tre annualità di servizio su sostegno. Quindi, qualora andasse in porto il piano di stabilizzazione di massa dei docenti con il requisito di 3 annualità di servizio (che nella scuola corrispondono a soli 18 mesi) a cui si stanno adeguando tutte le forze politiche confluite nel Governo Draghi, tranne parte del M5s e Italia Viva, anche sul sostegno rischiano di essere assunti senza una selezione adeguata docenti non specializzati. Affinché il diritto all’inclusione sia effettivamente garantito dallo stato, la specializzazione è un requisito dirimente. Si devono perciò mettere in atto le procedure semplificate per velocizzare il reclutamento del personale specializzato con le procedure già approvate a dicembre scorso”, conclude Granato.

Approfondisci

INCONTRO LETTA CONTE – DE PETRIS (LEU): “ORA COORDINAMENTI IN TUTTE LE SEDI PARLAMENTARI, FAR VALERE IL PESO DELL’ALLEANZA NELLE SCELTE DI GOVERNO”

“L’incontro di oggi tra il segretario del Pd, Enrico Letta e l’ex premier Giuseppe Conte conferma l’intenzione di rinsaldare l’alleanza che aveva sostenuto lealmente il Conte bis e di proseguire rapidamente su quella strada rendendo l’alleanza strategica. Per questo, è necessario dare vita al più presto a coordinamenti in tutte le sedi parlamentari in grado anche di far valere il peso di questa alleanza nelle scelte del governo”.

Lo dichiara la capogruppo di LeU al Senato, la senatrice Loredana De Petris.

Approfondisci