All Posts Tagged: Toninelli

TONINELLI – DE PETRIS (LeU): “MOZIONI PRO TAV TRAVESTITE DA SFIDUCIA PER IL MINISTRO TONINELLI. PER QUESTO NON PARTECIPO AL VOTO”

 

“Ho scelto di non partecipare al voto sulle mozioni di sfiducia contro il ministro Toninelli perché quelle mozioni, più che contro il ministro, sono a favore della Tav, un’opera costosa ed estremamente dannosa contro la quale mi sono sempre battuta e sempre continuerò a battermi”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Toninelli è un pessimo ministro. Un ministro delle Infrastrutture che si fa puntualmente scavalcare e imporre le decisioni da un altro e non competente ministro sul fronte dell’immigrazione, che non è stato capace di avviare il Piano generale dei trasporti e della logistica senza il quale non è possibile la necessaria e urgente programmazione, che ha chiuso gli occhi di fronte alla pubblicazione dei bandi sulla Tav negando spudoratamente la realtà, dovrebbe prendere atto dei propri limiti e rassegnare da solo le dimissioni. Ma le mozioni di oggi contrabbandano un pronunciamento a favore della Tav per mozione di sfiducia contro Toninelli e questo trucco è per me inaccettabile”.

Approfondisci

SEA WATCH – DE PETRIS (LEU): “SI FACCIA CHIAREZZA SUI PORTI CHIUSI, DAL GOVERNO NESSUN RISPETTO PER LA LEGALITA’ INTERNAZIONALE”

 

«In pochi a nuoto arrivammo qui sulle vostre spiagge. Ma che razza di uomini è questa? Quale patria permette un costume così barbaro, che ci nega perfino l’ospitalità della sabbia; che ci dichiara guerra e ci vieta di posarci sulla vicina terra. Se non nel genere umano e nella fraternità tra le braccia mortali, credete almeno negli Dei, memori del giusto e dell’ingiusto».

Così la senatrice di Leu Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, cita in Aula le parole di Virgilio, tratte dal Libro I dell’Eneide, per dire che “Non possiamo continuare ad assistere a queste vicende, come questa della Sea Wacth, dimenticando non solo lo spirito di solidarietà, ma anche le norme del diritto internazionale. È ora che finalmente si faccia chiarezza sulla vicenda dei porti chiusi, perché, a quanto ci risulta, non esistono disposizioni scritte in questo senso. Non si comprende quale sia l’autorità del Ministro dell’interno nel decidere la chiusura dei porti e cosa abbia mai deciso e scritto il ministro Toninelli al riguardo. Non basta una solidarietà generica, ma è necessario ricordarci che il nostro primo dovere è quello di soccorrere le persone che sono in uno stato di difficoltà. E questo noi continueremo a fare, con atti come quello che ha compiuto il segretario del mio partito, l’On.le Fratoianni, insieme ad altri parlamentari, non per fare testimonianza, ma per denunciare e per svolgere fino in fondo le nostre prerogative di parlamentari, perché noi innanzitutto non dimentichiamo di essere umani”.

Approfondisci

TAV. DE PETRIS (LEU): “M5S SI PIEGHERA’ ANCORA UNA VOLTA AI DIKTAT DI SALVINI?”

 

“E’ inutile che il ministro Toninelli e l’M5S si fingano stupiti per le posizioni della Lega a favore del Tav. Quando hanno scelto quell’alleanza sapevano benissimo di avere a che fare con un partito che sulle grandi opere, sul modello di sviluppo e sull’ambiente aveva posizioni opposte, e da allora M5S si è infatti puntualmente piegato ai diktat di Salvini”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Spero che almeno stavolta M5S non si arrenda. Rispetto a quando il Tav fu ideato la situazione è completamente cambiata e l’analisi del rapporto costi-benefici non poteva che confermare l’assurdità di un’opera che costa moltissimo e non offre in cambio alcun beneficio. Non bloccarla significherebbe per M5S solo cedere agli ordini della Lega e non è neppure più possibile tergiversare come sta facendo Di Maio. E’ ora di prendere una posizione netta e coraggiosa ignorando i ricatti”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci