All Posts Tagged: Loredana De Petris

MANOVRA – DE PETRIS (LeU): “FUORI LUOGO ATTEGGIAMENTI DI SUFFICIENZA, MA SI TRATTA DI MISURE MOLTO LIMITATE E DEL TUTTO INSUFFICIENTI”

“E’ del tutto fuori luogo guardare con sufficienza a misure che correggono parzialmente alcuni dei guasti della riforma Fornero e che attenuano, sia pur molto moderatamente, il disagio in cui si trovano vaste fasce della popolazione. Così come è fuori luogo il trionfalismo con il quale il governo contrabbanda per epocali e storiche le medesime misure, in realtà molto limitate e del tutto insufficienti”, commenta la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Il problema è che la manovra, purtroppo, neppure si pone vagamente l’obiettivo di una ripresa ecologicamente orientata, tale da garantire una crescita qualitativa e quantitativa capace di creare vera e stabile occupazione, affrontando così i problemi gravissimi del Paese e non limitandosi ad alleviare qualche sintomo. Altrettanto pericolose sono poi le clausole di salvaguardia, che minacciano nel prossimo futuro di rendere ancora più dura la situazione proprio di quella parte di popolazione più svantaggiata”.

Approfondisci

SCUOLA – DE PETRIS (LeU): “LE MODIFICHE ALL’ ESAME DI MATURITA’ VANNO POSTICIPATE DI UN ANNO”

 

“Il ministro dell’Istruzione ha svelato oggi le materie dell’esame di maturità, pubblicando l’elenco delle discipline affidate ai Commissari esterni. Ci sono importanti novità in merito sia alla prima che alla seconda prova scritta ma non mancano modifiche rilevanti anche per la prova orale”, sottolinea la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, prima firmataria di un’interrogazione parlamentare che chiede al ministro dell’Istruzione di posticipare le modifiche dell’esame al prossimo anno scolastico.

“L’esame di maturità è un momento estremamente importante e delicato per gli studenti e non è chiaro perché il ministro voglia introdurre queste modifiche ad anno scolastico già inoltrato, non rispettando così né il lavoro svolto fino a oggi da insegnanti e studenti né i tempi propri della scuola. Anche sul terreno dell’alternanza scuola/lavoro, sulla quale abbiamo sempre espresso forti criticità ci si è mossi in maniera esageratamente burocratica, come se si trattasse solo di cambiarne il nome e ridurre le risorse senza intervenire sulla sostanza. Manca qualsiasi bilancio di questa esperienza. Capisco l’ansia di segnalare la propria esistenza da parte del ministro ma occorre un anno di più per dare tempo a insegnanti e studenti di prepararsi e organizzarsi in vista di questo ennesimo cambiamento”, conclude la presidente del gruppo Misto.

Approfondisci

DL SEMPLIFICAZIONE – DE PETRIS (LEU): “CONTINUA LA VERGOGNOSA FIERA DEI CONDONI”

 

“Stessa spiaggia, stesso mare e anche stesso favore ai balneari. È incredibile leggere, tra gli emendamenti presentati dalle due forze di maggioranza, Movimento 5 stelle e Lega al Dl Semplificazione, norme volte a concedere nuovamente un enorme regalo ai balneari”.

Lo ha detto la senatrice di Liberi e Uguali Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, che ha aggiunto:

“Gli emendamenti a firma Tosato, Marti, Augussori (e altri) della Lega e Croatti, Garruti, Dessì’ (M5S) propongono, infatti, una sospensione dei procedimenti di riscossione coattiva dei canoni demaniali amministrativi e uno stop alle procedure di decadenza e revoca delle concessioni per i balneari con contenziosi pendenti al 29 novembre 2018, a causa dei canoni non pagati. Non solo: viene anche proposto un ricco condono, che consentirà ai balneari di scontare enormi cifre da quanto dovuto per i canoni e gli indennizzi di utilizzo dei beni demaniali marittimi, anche qui per i contenziosi pendenti. Tutto questo a nostre spese, con un impegno di risorse pubbliche pari a 15 milioni di euro. Un condono tombale, quindi. Per i laghi, come ulteriore regalo, una proroga 15ennale delle concessioni.

A tutto questo si aggiungono le perle dei Senatori di FdI, che si spingono ancora più in là con i condoni edilizi e le modifiche al codice della navigazione, che preparano la sdemanializzazione del patrimonio: con un gioco di prestigio, infatti, rendono assimilabili alle opere amovibili anche quelle fisse. Insomma dalla sbandierata onestà al ‘liberi tutti’ sulle regole il passo è stato breve: una follia che contrasteremo dentro e fuori le aule parlamentari”.

Approfondisci

CONFERENZA STAMPA

Su iniziativa della Senatrice Loredana De Petris 

CONFERENZA STAMPA 
16 Gennaio 2019, ore 13.30 

Sala “Caduti di Nassirya”, Palazzo Madama 
presso il Senato della Repubblica 
piazza Madama, 11 – Roma

 

I BAMBINI MERITANO DI PIU’ 
con Maria Serenella Pignotti

              la sindrome di alienazione parentale e il furto della madre 

 

 

Modera : Vittoria Tola U.D.I. – Unione Donne in Italia 
Intervengono
Antonella Penati – Presidente Associazione Federico nel cuore onlus 
Giulia Potenza- Responsabile Nazionale U.D.I 
Fabio Roia – Giudice Procura di Milano 
Andrea Mazzeo – Psichiatria 

Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo. L’accesso alla sala – con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – è consentito fino al raggiungimento della capienza massima. 

Tutti le / i Giornalisti che vogliono partecipare devono accreditarsi secondo le modalità consuete inviando un fax allo 06.67062947

 

 

Approfondisci

DL SEMPLIFICAZIONE. DE PETRIS (LEU): ” GLI EMENDAMENTI DELLA LEGA SULLA CACCIA SONO UN ATTENTATO ALLA FAUNA SELVATICA, CI ASPETTIAMO UN’ALZATA DI SCUDI DAL M5S”.

“Gli emendamenti della Lega al Dl Semplificazione sono una vera e propria deregulation della caccia: calendari venatori allungati, possibilità di aggirare l’obbligo di annotazione immediata sul tesserino venatorio regionale dell’animale selvatico appena ucciso, uso di richiami vivi, possibilità di sparare ai piccoli uccelli protetti e tanti altri orrori, proposte che devono essere dichiarate inammissibili e respinte da parte di chi dice di avere a cuore la fauna selvatica. Chiediamo al Ministro dell’Ambiente Costa, e ai senatori del M5S che, nella scorsa legislatura, si erano opposti con noi a modifiche peggiorative della vigente disciplina sulla caccia di bloccare sul nascere questi sciagurati emendamenti. Dopo lo scontro sulle trivellazioni petrolifere, è ormai evidente che non esiste una politica del governo sulle questioni di maggior rilievo in materia ambientale”.Lo ha dichiarato oggi Loredana De Petris, presidente del Gruppo Misto.

Approfondisci

SANREMO. DE PETRIS (LEU): “SI RIUNISCA SUBITO VIGILANZA, LE PRECISAZIONI DI SALINI SONO POSITIVE MA NON BASTANO”.

“Le precisazioni dell’ad Salini sono positive ma non bastano a dissipare le ombre di intervento gravemente censorio della direttrice di Raiuno Teresa De Santis. Il tentativo di imbavagliare Claudio Baglioni per evitare che, pur non essendo un politico di professione, critichi le scelte del governo in materia di immigrazione resta gravissimo e brutale. E’ necessario che la commissione di vigilanza si riunisca e si pronunci al più presto su una così clamorosa violazione delle regole democratiche nel servizio pubblico”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto e membro della commissione di vigilanza Rai.

Approfondisci

TAV. DE PETRIS (LEU): “M5S SI PIEGHERA’ ANCORA UNA VOLTA AI DIKTAT DI SALVINI?”

 

“E’ inutile che il ministro Toninelli e l’M5S si fingano stupiti per le posizioni della Lega a favore del Tav. Quando hanno scelto quell’alleanza sapevano benissimo di avere a che fare con un partito che sulle grandi opere, sul modello di sviluppo e sull’ambiente aveva posizioni opposte, e da allora M5S si è infatti puntualmente piegato ai diktat di Salvini”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Spero che almeno stavolta M5S non si arrenda. Rispetto a quando il Tav fu ideato la situazione è completamente cambiata e l’analisi del rapporto costi-benefici non poteva che confermare l’assurdità di un’opera che costa moltissimo e non offre in cambio alcun beneficio. Non bloccarla significherebbe per M5S solo cedere agli ordini della Lega e non è neppure più possibile tergiversare come sta facendo Di Maio. E’ ora di prendere una posizione netta e coraggiosa ignorando i ricatti”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

TRIVELLE – DE PETRIS (LeU): “NOSTRI EMENDAMENTI GIA’ PRESENTATI. VEDREMO ALLA PROVA DEI FATTI SE IL GOVERNO VUOLE DAVVERO FERMARE LE TRIVELLAZIONI”.

 

“Vedo che il Mise annuncia un emendamento che dovrebbe bloccare 36 autorizzazioni per le trivellazioni, incluse quelle nel Mar Ionio. Ci auguriamo che il blocco scatti davvero e che non si tratti solo di una manovra fatta apposta per confondere le acque”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Noi abbiamo già presentato numerosi emendamenti al DL Semplificazione per chiedere una moratoria sui titoli abilitativi per la prospezione, ricerca e e coltivazione di idrocarburi liquidi in mare, per vietare l’utilizzo della tecnica air-gun e per chiedere l’abrogazione dell’art.38 del DL Sblocca Italia. Ci auguriamo che il governo intervenga davvero come promette di fare. Lo attendiamo alla prova dei fatti”.

Approfondisci

MIGRANTI. DE PETRIS (LEU): “FINALMENTE IL DRAMMA E’ FINITO, ORA MANTENERE UNITI NUCLEI FAMILIARI”.

“Finalmente il dramma dei profughi del ‘Sea Watch’ e del ‘Sea Eye’ è finito e dovrebbe essere un motivo di gioia per qualsiasi persona dotata di civiltà e umanità. Resta una vergogna per l’Italia e per l’ Europa tutta che 49 esseri umani, inclusi alcuni bambini, siano stati costretti a sopravvivere per giorni in condizioni simili. Ora è essenziale che i nuclei familiari vengono mantenuti uniti e non si aggiungano nuove forme di barbarie dividendo le famiglie come intendeva fare il vicepremier Di Maio”, afferma la senatrice Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“E’ positivo che, pur se con immenso ritardo, Giuseppe Conte si sia ricordato ieri sera di essere il presidente del consiglio e abbia deciso di agire di conseguenza, mentre il ministro Salvini insisteva e insiste nel mettere le ragioni della peggiore e più feroce propaganda al di sopra di tutto il resto”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

MIGRANTI. DE PETRIS (LEU): “BASTA PROPAGANDA ODIOSA, SIANO SALVATE E ACCOLTE LE 49 PERSONE”

 

“L’odissea dei profughi della Sea Watch e della Sea Eye continua nell’indifferenza e nel cinismo del governo italiano e dell’Europa. Le esigenze di una propaganda odiosa, la preoccupazione per le elezioni nei vari paesi europei, il braccio di ferro tra i soci della maggioranza in Italia hanno puntualmente la meglio su quel briciolo di umanità necessaria per salvare 49 persone abbandonate da tutti. Dobbiamo restituire alla politica umanità, dignità e civiltà e il primo passo è portare in salvo e accogliere quelle 49 persone”, afferma la senatrice Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Approfondisci