All Posts Tagged: Leu

LEGA – DE PETRIS (LeU): “LE INDAGINI SPETTANO ALLA MAGISTRATURA MA SALVINI DOVREBBE AVVERTIRE LA NECESSITA’ POLITICA DI CHIARIRE SUBITO LA SITUAZIONE”

“Indagare e verificare l’esistenza di eventuali reati è compito della magistratura e non della politica. Però le inchieste aperte una dopo l’altra sulla Lega sono troppe e troppo sconcertanti perché Salvini non si pronunci per spiegare la situazione. Dovrebbe essere lo stesso leader della Lega ad avvertire la necessità politica di pronunciarsi e fare la luce su una serie di vicende a dir poco inquietanti”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Approfondisci

SCUOLA – DE PETRIS (LeU): “LA RIAPERTURA E’ UN PASSO DECISIVO. SIAMO PRONTI A RISOLVERE OGNI EVENTUALE PROBLEMA”

“La riapertura delle scuole è un passo decisivo e importantissimo. Era e resta una priorità assoluta. Sappiamo che ci saranno difficoltà e non potrebbe essere altrimenti, non solo perché il virus non è ancora stato sconfitto ma anche perché la scuola deve scontare problemi strutturali gravi. Problemi che esistevano da ben prima dell’arrivo del Covid 19 e che avrebbero dovuto comunque essere affrontati e risolti”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Siamo comunque in grado di risolvere qualsiasi eventuale problema. Nella scuola abbiamo investito moltissimo e il governo ha predisposto piani per affrontare e risolvere rapidamente ogni eventuale difficoltà. Ci sono tutte le condizioni perché le attività scolastiche riprendano serenamente, avviando così il Paese verso il ritorno, cauto, prudente e senza mai abbassare la guardia, a una condizione di relativa normalità”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

VOTO DICIOTTENNI – DE PETRIS (LeU): “IL BICAMERALISMO PARITARIO PERFETTO PORTEREBBE AL MONOCAMERALISMO. MA IL VERO PROBLEMA DEL PARLAMENTO E’ L’ECCESSO DI DECRETAZIONE E FIDUCIA”

“Siamo favorevoli a non modificare l’elettorato passivo per il Senato e dunque votiamo con convinzione l’emendamento che cambia la proposta di riforma originaria. Proprio perché siamo favorevoli al bicameralismo paritario sappiamo che renderlo perfetto, senza alcuna differenziazione, finirebbe per portare inesorabilmente al monocameralismo”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Siamo invece favorevoli all’allargamento dell’elettorato attivo. Ma senza eccedere in retorica giovanilistica, perché altri sono i problemi dei giovani e altri sono i veri problemi del Parlamento, che non verranno risolti né da questa riforma né dal taglio lineare dei parlamentari. Ciò che davvero indebolisce il Parlamento e lo priva delle sue prerogative è l’abitudine sempre più diffusa a procedere con la decretazione d’urgenza, alla quale sempre più spesso si accompagna la fiducia, e sono le leggi elettorali che, grazie alle liste bloccate, hanno leso gravemente l’autonomia e l’indipendenza dei parlamentari. E’ su questi nodi che il Parlamento dovrebbe dibattere e trovare una soluzione per restituire alla democrazia parlamentare la sua sostanza”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

RECOVERY PLAN – DE PETRIS (LeU): “COINVOLGERE IL PARLAMENTO NELLA PREPARAZIONE. E’ UTILE IL DIBATTITO IN AULA”

“Il Recovery Plan italiano condizionerà il futuro del nostro Paese non per mesi ma per decenni. E’ dunque fondamentale che sul quel progetto, cioè sul come utilizzare gli stanziamenti del New Generation Eu, si svolga un ampio e approfondito dibattito coinvolgendo a tutti i livelli il Parlamento”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“E’ evidente che un piano di investimenti di queste dimensioni e di questa importanza riuscirà a rilanciare l’Italia solo se avrà caratteristiche davvero innovative e non si limiterà a ricalcare o a rispolverare idee e progetti del passato. Il pieno coinvolgimento delle Camere è dunque tanto più importante in quanto si tratta della miglior garanzia che siano assicurate quelle caratteristiche di profonda innovazione che sono imprescindibili per rilanciare davvero il nostro Paese”.

Approfondisci

DL SEMPLIFICAZIONI – DE PETRIS (LeU): “IL TESTO E’ STATO MOLTO MIGLIORATO IN PARLAMENTO. MA PER VELOCIZZARE OCCORRE UN INTERVENTO MASSICCIO SULLA PA”

Il testo del dl Semplificazioni varato oggi è stato fortemente migliorato dal lavoro del Parlamento. Credo che sia necessario chiarire un punto sul quale sono state sollevate in questi giorni polemiche prive di ogni fondamento. Il lavoro che abbiamo fatto nelle commissioni non mira affatto a congelare la situazione nei centri storici. Siamo al contrario convinti che sia assolutamente necessario un piano di riqualificazione delle nostre città. Ma bisogna farlo con cautela e perizia, all’interno di un piano di riqualificazione e recupero che metta al centro la difesa della bellezza dei nostri centri storici e del nostro Paese, valore non solo estetico ma anche sociale ed economico”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Proprio i miglioramenti apportati al testo di questo decreto dal Senato confermano che il Parlamento deve essere coinvolto a tutti i livelli nell’elaborazione del Recovery Plan italiano. Non solo per principio ma perché è quella la migliore garanzia di arrivare a progetti non ripresi dal passato ma davvero nuovi e innovativi sul piano della qualità. E’ quel che è necessario per rilanciare l’Italia. Bisogna però dire chiaramente, che non sarà possibile dare una spinta decisiva alla velocizzazione senza un intervento massiccio sulla Pubblica amministrazione, ridotta all’osso dal blocco del turn-over sia nelle amministrazioni locali che in quella centrale. E’ fondamentale varare un grande piano di assunzione di personale qualificato perché il blocco che rallenta tutto si crea proprio nella fase della progettazione. Sarà questa la battaglia che ci impegniamo a condurre nei prossimi mesi nella maggioranza”.

Approfondisci

DL SEMPLIFICAZIONI – DE PETRIS (LeU): “IL TESTO E’ SENSIBILMENTE MIGLIORATO GRAZIE AL LAVORO PARLAMENTARE. ORA SERVE UN PIANO DI ASSUNZIONI DI PERSONALE QUALIFICATO”

“Le nostre critiche sull’impianto del dl Semplificazioni erano note sin dall’inizio. Grazie al lavoro parlamentare il testo è stato migliorato sensibilmente sui punti centrali e più qualificanti: impatto ambientale, edilizia, energie rinnovabili”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“Restiamo convinti che le deroghe non siano lo strumento adeguato per garantire quella ripresa, che ci auguriamo tutti, possa essere fortemente agevolata da questo decreto. E’ invece necessario un massiccio piano di assunzioni di personale qualificato e adeguato alle esigenze dell’innovazione. Siamo dunque decisi a continuare la nostra battaglia in questa direzione”.

Approfondisci

PIL – DE PETRIS (LeU): “AVVIARE SUBITO I PRIMI INVESTIMENTI PER LA RIPRESA A PARTIRE DALLA MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO”

“Le previsioni dell’Istat sul Pil, peggiori delle già ben poco rosee stime precedenti, impongono di fare ogni sforzo per ripartire il prima possibile. Bisogna trovare il modo di far partire almeno i primi investimenti già nei prossimi mesi”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

“La prima urgenza è la messa in sicurezza del territorio, che dovrà figurare in testa al Recovery Plan italiano. Ma non si può aspettare troppo. I primi interventi devono essere immediati e tempestivi, perché il dissesto deve essere fronteggiato subito, come i disastri degli ultimi giorni confermano, ma anche perché è quella la strada maestra per creare occupazione e avviare la ripresa su binari diversi da quelli fallimentari e falliti del passato”.

Approfondisci

REFERENDUM – DE PETRIS (LeU): “GLI ACCORDI SULLA LEGGE ELETTORALE PROPORZIONALE VANNO ONORATI. E’ INDISPENSABILE PER EVITARE CHE LA RIFORMA ABBATTA LA RAPPRESENTANZA”

E’ evidente che la diminuzione del numero dei parlamentari pone un problema di taglio della rappresentanza molto grave, al quale si può ovviare solo con una nuova legge elettorale adatta a controbilanciare quel taglio della rappresentanza”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Questo problema era ben presente a tutti quando un anno fa decidemmo di dar vita all’attuale maggioranza. Per questo eravamo arrivati a un preciso accordo sulla necessità di accompagnare la riforma con una vera legge proporzionale, tale da garantire la rappresentanza. Quell’accordo deve ora essere a ogni costo onorato”, conclude la presidente De Petris.

Approfondisci

DISCOTECHE – DE PETRIS (LeU): “SALVINI OSSESSIVO E IRRESPONSABILE. E’ GIUSTO CHIUDERE MA VANNO ASSICURATI SOSTEGNI SUBITO”

“Come un disco rotto o un malato di ossessione compulsiva Salvini continua ad attaccare gli immigrati, che nel contagio non hanno alcuna responsabilità, e il governo, che deve fronteggiare una situazione difficilissima e lo ha fatto sin qui con risultati molto positivi”, dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto. “Il leader della Lega sembra non rendersi conto di cosa sta succedendo nel mondo. La situazione in tutta Europa sta tornando a essere molto allarmante e l’Italia, che grazie alle scelte del governo e al senso di responsabilità dei cittadini, si trova ora in condizioni migliori degli altri Paesi, deve tenere la guardia alta. Chiudere le discoteche è stata una scelta dolorosa ma giusta. Le priorità assolute, ora, sono garantire la riapertura delle scuole in presenza a settembre e proteggere la salute dei nostri giovani, che sono i più colpiti dal contagio e della cui salute Salvini si disinteressa. È però fondamentale che nel dl Agosto vengano assicurati sostegni immediati e concreti al settore duramente colpito dell’intrattenimento dal vivo e delle discoteche”.

Approfondisci

INPS – DE PETRIS (LeU): “E’ PARADOSSALE CHE PROPRIO LA LEGA CHIEDA LE DIMISSIONI DI TRIDICO. ORA E’ URGENTE CHIARIRE QUANTI NEL PAESE HANNO PRESO GLI AIUTI SENZA AVERNE BISOGNO”

E’ semplicemente paradossale che la Lega, cioè il partito che conta il maggior numero di parlamentari e consiglieri che hanno chiesto il bonus non avendone alcuna necessità, chieda oggi le dimissioni del presidente dell’Inps Tridico. Significa davvero non conoscere vergogna”, afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

Il problema non sono certo le dimissioni di Tridico ma, piuttosto, i necessari accertamenti per individuare quanti autonomi e professionisti hanno ottenuto il bonus senza averne alcun bisogno e quante aziende hanno fatto lavorare i loro dipendenti pur se in cassa integrazione. Tutti costoro hanno tolto risorse e ristoro a chi si trovava in condizioni realmente disperate ed è necessario chiarire le dimensioni di un fenomeno grave al quale si deve mettere riparo”.

Approfondisci